Regionali in Calabria, Roberto Occhiuto: “Coi veti della Lega FI andrà da sola”

La Calabria "spetta a Forza Italia, quindi il candidato lo scegliamo noi". I guai giudiziari del fratello Mario sono un "pretesto". il Carroccio "farebbe bene a guardare ai problemi di Salvini"

Carlomagno Faro istituzionale
Roberto Occhiuto
Roberto Occhiuto

Se la Lega insiste con i veti su Mario Occhiuto per i suoi problemi giudiziari “allora significa che Forza Italia andrà da sola” alle prossime elezioni regionali in Calabria. Parola di Roberto Occhiuto, parlamentare azzurro e fratello del sindaco di Cosenza.

Interpellato al telefono, Roberto Occhiuto riferisce che una sua eventuale investitura al posto del fratello Mario da parte dei vertici di FI e degli alleati “non esiste proprio”, taglia corto.

“Abbiamo fatto accordi nazionali – spiega Occhiuto – e la Calabria tocca a Forza Italia, quindi il candidato lo decidiamo noi”. I veti della Lega per le questioni giudiziarie del fratello Mario sono solo “un pretesto”.

La Lega “farebbe bene a guardare ai problemi giudiziari di Salvini”, sbotta il parlamentare. Già, ma a questo punto come uscirne? Se si insiste con questi veti sul sindaco cosentino, per Roberto Occhiuto vuol dire “che andremo da soli”. La strada solitaria è rischiosa? “Tutti ci davano per sconfitti quando andavamo da soli, ma abbiamo sempre vinto e vinceremo anche stavolta”, assicura Occhiuto.

Dino Granata