Processo Breakfast, pm: “Escludere aggravante mafiosa per Scajola”

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Claudio Scajola ai tempi in cui era ministro (Ansa)

Escludere l’aggravante mafiosa: è la richiesta che il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo ha fatto nella requisitoria del processo “Breakfast” in cui è imputato l’ex Ministro dell’Interno Claudio Scajola, attuale sindaco di Imperia.

Insieme a Scajola sono imputati nel processo, con l’accusa di procurata inosservanza della pena in favore dell’ex parlamentare di Forza Italia Amedeo Matacena – latitante a Dubai e condannato definitivamente a tre anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa – Chiara Rizzo, moglie di Matacena, e Maria Grazia Fiordelisi e Martino Politi, collaboratori della famiglia Matacena.

Nel corso dell’udienza di oggi è prevista la conclusione della requisitoria del pm Lombardo, con la formulazione della richieste al Tribunale.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM