Ultranovantenne da Reggio evade dai domiciliari per andare a Parigi

Carlomagno Faro istituzionale

Con l’accusa di evasione, nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri della Stazione Reggio Calabria-Aeroporto hanno arrestato in flagranza Antonino Infantino, reggino della veneranda età di 92 anni, pensionato, con precedenti penali e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per altra causa.

L’uomo – riferiscono i carabinieri -, partito dalla sua abitazione con autobus di linea e dopo aver effettuato check-in online per il volo aereo Alitalia Reggio Calabria – Milano Linate, con coincidenza Linate-Parigi, è stato fermato e controllato dai militari dell’Arma poiché tentava di superare i controlli alla porta di ingresso del aeroporto reggino “Tito Minniti” forzando la porta dedicata all’uscita dei passeggeri.

La modalità utilizzata è stata particolarmente “scaltra” – riferisce sempre l’Arma -, poiché l’uomo, seppur 92enne, ha evitato l’ingresso principale e ha utilizzato quello secondario adibito ai passeggeri in uscita dalla sede aereo-portuale per evitare i primi controlli.

Il 92enne al momento del fermo aveva con sé una valigetta 24ore, contenente pochi effetti personali, un formaggio e alcuni medicinali.

I carabinieri, dopo gli accertamenti, lo hanno dichiarato in stato d’arresto e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria reggina. Dovrà rispondere di questo nuovo reato.