‘Ndrangheta, smantellato il clan Bellocco di Rosarno: 45 arresti

Carlomagno Faro istituzionale

elicottero guardia di finanza

I finanzieri del Comando Provinciale Reggio Calabria della Guardia di Finanza, col supporto di militari del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata (Scico) e l’ausilio di elicotteri del comparto aeronavale, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari – emessa dal Giudice per le indagini preliminari su richiesta della Dda di Reggio Calabria – nei confronti di 45 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, traffico internazionale di sostanze stupefacenti, detenzione di armi e rapina aggravate dall’utilizzo del “metodo mafioso” e della transnazionalità del reato.

Le attività investigative hanno consentito di destrutturare completamente la cosca di ‘ndrangheta riconducibile ai Bellocco di Rosarno e le sue articolazioni extra regionali, operanti in particolare nel Lazio, in Emilia Romagna e in Lombardia.

I dettagli dell’operazione, in codice “Magma”, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa alla presenza del procuratore della Repubblica Giovanni Bombardieri, del comandante regionale Calabria, generale Fabio Contini e del comandante del Servizio centrale della Guardia di Finanza, generale Alessandro Barbera.