Fratelli d’Italia: “Con Santelli in Calabria svolta di rinnovamento e legalità”

Orsomarso, Ferro e Cirielli: "Siamo certi che Jole Santelli, con le sue capacità e facendo gioco di squadra, sarà all’altezza di questo compito"


Da sinistra i meloniani Orsomarso, Ferro e Cirielli

“Con la designazione di Jole Santelli alla guida della coalizione, il centrodestra ha ora la possibilità di tornare al governo della Regione Calabria. Fratelli d’Italia sosterrà questa sfida con lealtà e coerenza, ma soprattutto tentando di mettere a disposizione dei calabresi una classe dirigente di qualità e proposte programmatiche realmente capaci di segnare per la nostra terra quel cambio di passo che i nostri cittadini meritano e chiedono da tempo. C’è grande fiducia intorno al centrodestra in Calabria, e altrettanto grandi sono le aspettative dei cittadini. Siamo certi che Jole Santelli, con le sue capacità e facendo gioco di squadra, sarà all’altezza di questo compito”. E’ quanto affermano in una nota il commissario calabrese di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, il responsabile della composizione delle liste Edmondo Cirielli e il capogruppo in consiglio regionale Fausto Orsomarso.

“Il fallimento del governo Oliverio, certificato dallo stesso Pd – aggiungono i dirigenti di Fratelli d’Italia – ha spianato al centrodestra la strada per la vittoria. I cittadini sono delusi dalla politica miope e clientelare del centrosinistra, dalla sua mancanza di una visione di sviluppo, dall’incapacità di liberare i cittadini dalla logica del bisogno che lega il destino del singolo a quello del politico di turno. Noi vogliamo dare voce alla ‘Calabria positiva’, quella che non si resta a piangersi addosso, ma che fa impresa sana, che si impegna nel lavoro, nella cultura, nel sociale. Una Calabria che può voltare pagina, per usare le parole di monsignor Bertolone, il quale ha rimarcato l’impegno della Chiesa nella formazione delle coscienze di giovani e meno giovani, che devono sapere da quale parte stare. Ora il vantaggio straordinario che tutti i sondaggi attribuiscono al centrodestra deve darci una ulteriore responsabilità. Questa è una occasione irripetibile per dare alla Calabria un autentico segno di rinnovamento, di legalità e di trasparenza”.

“Le clamorose inchieste giudiziarie di questi giorni – spiegano ancora gli esponenti politici di FdI – hanno dimostrato quanto il sistema politico-istituzionale sia permeabile alle logiche criminali della ‘ndrangheta e del malaffare. Il lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura non può più essere guardato dalla politica con distacco, come se i due piani fossero separati. Noi vogliamo che quegli spazi ripuliti dalla presenza criminale vengano riempiti di qualità, di efficienza, di trasparenza e di merito”.

Jole Santelli

“E’ una sfida che investe innanzitutto le decisioni dei partiti – pur nella indisponibilità di strumenti tali da poter indagare la vita e le relazioni di un candidato -, ma soprattutto la responsabilità dei cittadini nelle scelte che faranno il prossimo 26 gennaio. La Calabria ha bisogno della migliore classe politica possibile, di uomini e donne con la schiena dritta, liberi da condizionamenti, coerenti, affidabili, capaci di indirizzare ogni scelta al bene comune. Solo così si potranno restituire ai cittadini calabresi i diritti da troppo tempo negati: il lavoro, la salute, la sicurezza, le infrastrutture, la tutela delle fasce deboli. Fratelli d’Italia farà la sua parte, con l’auspicio che ogni cittadino calabrese colga l’opportunità di fare, finalmente, una scelta di libertà, di meritocrazia, di coraggio, di autentico rinnovamento”.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb