Con la cocaina nel furgone, arrestati padre e figlio


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

I Carabinieri della stazione di Squillace, hanno arrestato due persone, padre e figlio, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Domenica, nel corso di controlli, i militari hanno notato nei pressi del centro abitato di Palermiti, un furgone sospetto con a bordo i due.

Fermato il mezzo, a bordo sono stati identificati E.C, di 59 anni, di Palermiti ed il figlio C.C., di diciannove anni, residente a Soverato. All’alt dei Carabinieri i due hanno mostrato nervosismo; una insofferenza che ha portato i militari ad eseguire una perquisizione del veicolo, anche in considerazione dei precedenti a carico del padre.

Tra i due sedili i militari hanno trovato un involucro contenere 50 grammi di cocaina ancora pura probabilmente destinata allo smercio nei paesi della zona e che avrebbe fruttato oltre 5.000 euro. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Entrambi gli arrestati si trovano agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER