Lecce, ergastolano Fabio Perrone trasferito a Catanzaro

Carlomagno campagna ottobre 2018
Lecce, ergastolano Fabio Perrone trasferito a Catanzaro
Fabio Perrone

E’ stato trasferito nel carcere di Catanzaro, l’ergastolano evaso il 6 novembre scorso dall’ospedale di Lecce dopo aver prima sottratto una pistola all’agente penitenziario, e poi ferito tre persone. Fabio Perrone, al termine di complesse indagini da parte della polizia è stato arrestato sabato scorso nella città natale di Trepuzzi (Lecce).

Il trasferimento di Fabio Perrone, rinchiuso nella casa circondariale leccese di Borgo San Nicola, è stato disposto dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria per motivi di opportunità.

Una fuga da film. La mattina del 6 novembre 2015, l’ergastolano era andato in ospedale per una colonscopia. Ma al terzo piano del nosocomio a messo in atto l’azione fuggitiva. Ha sfilato l’arma d’ordinanza a uno dei due agenti di polizia penitenziaria che lo accompagnavano e poi ha sparato ferendo un agente e un’altra persona.

GUARDA L’ARRESTO DI FABIO PERRONE

Uscendo fuori, ha fermato un’auto e ha fatto scendere la proprietaria sotto la minaccia della pistola. Poi la fuga e l’investimento di un’altra persona. La latitanza durerà oltre due mesi.

Qualche giorno fa, il 09 gennaio 2016, è stato catturato a Tripuzzi in casa di parenti. Portato prima in Questura e poi nella casa circondariale di Lecce, l’amministrazione penitenziaria ha disposto il trasferimento a Catanzaro per questioni di opportunità.