Lamezia Terme, bomba a casa di un agente penitenziario

Lamezia Terme, bomba a casa di un agente penitenziario
la saracinesca del garage divelta dall’esplosione a Lamezia Terme

LAMEZIA TERME – Gravissima intimidazione ad un agente della Polizia penitenziaria. Una bomba artigianale è stata fatta esplodere da sconosciuti a Lamezia Terme davanti la saracinesca d’ingresso del suo garage. L’esplosione del rudimentale ordigno ha provocato danni al garage sito in via Marconi.

L’episodio è stato denunciato alla compagnia del carabinieri di Lamezia Terme – guidata dal capitano Fabio Vincelli – che hanno avviato le indagini per risalire agli autori. L’esplosione, avvenuta ieri sera prima di mezzanotte, è stata piuttosto violenta, tanto da essere avvertita a distanza.

Fortunatamente nessun ferito, data la media potenza dell’ordigno; si tratterebbe di un grosso petardo comunque in grado di fare danni. Al momento dell’esplosione l’uomo, S.P., in servizio al carcere di Catanzaro, era nella sua abitazione con i familiari.

Da quanto si apprende, l’atto intimidatorio potrebbe non essere riconducibile all’attività professionale dell’agente penitenziario. Tutte le ipotesi sono tuttavia percorribili, compresa la sfera privata.