"Evaso" dal manicomio di Girifalco, giovane ritrovato ad Amaroni

Carlomagno Alfa Romeo Giulia giugno 2018
"Evaso" dal manicomio di Girifalco, giovane ritrovato ad Amaroni
Un frame del video di Simone Cristicchi girato all’interno del manicomio di Girifalco (fonte: Youtube)

E’ stato ritrovato sano e salvo ad Amaroni (Catanzaro), il 22enne scomparso ieri sera a Girifalco. Il ragazzo si era allontanato (o scappato) giovedì pomeriggio dalla struttura psiachiatrica dove era ospite e non vi ha fatto più ritorno.

Dopo qualche ora di perlustrazione tra le stanze del centro e in paese, sono scattate le ricerche in base al piano provinciale per le persone disperse. Il giovane avrebbe raggiunto a piedi Amaroni che dista dall’ospedale circa cinque chilometri. Non è chiaro il motivo dell’allontanamento. Probabilmente per assaporare un po’ di “libertà” che il rigido protocollo dell’ospedale non consente per ovvie ragioni di sicurezza per gli stessi pazienti.

Il giovane, originario di Soveria Simeri, è affetto da schizofrenia ed era ospite nel complesso monumentale del centro in provincia di Catanzaro.

A coordinare le ricerche sono stati i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Catanzaro. Sul posto è intervenuto il personale del nucleo Tas (topografia applicata al soccorso) dei vigili del fuoco che coordina le squadre provenienti dalla sede centrale e dal locale distaccamento volontario. Alle ricerche hanno partecipano anche il nucleo cinofili regionale dei Vigili del fuoco ed i carabinieri.

Giusto per l’attualità, in tema di Sanremo, sul complesso monumentale di Girifalco – di fatto un grande ospedale psichiatrico – il cantante Simone Cristicchi aveva dedicato la canzone “Ti regalerò una rosa” con cui vinse il 57° Festival di Sanremo. Un testo straziante realizzato visitando la struttura e parlando con i malati. Il brano, che riproponiamo, si aggiudicò il “Premio della Critica Mia Martini” nonché il Premio Sala Stampa Radio-Tv.

QUANDO SIMONE CRISTICCHI VINSE SANREMO CON UN BRANO DEDICATO ALLA STRUTTURA DI GIRIFALCO