Lamezia Terme, tenta estorsione a commerciante, fermato


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Lamezia Terme, tenta estorsione a commerciante, fermatoLAMEZIA TERME (CATANZARO) – E’ accusato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e di associazione per delinquere di stampo mafioso Francesco Gallo, di 26 anni, fermato a Lamezia Terme da personale della Squadra mobile di Catanzaro e del Commissariato. Il fermo è stato fatto in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Dda di Catanzaro.

Francesco Gallo, secondo quanto emerso, avrebbe preteso denaro da un commerciante di Lamezia, con attività nel quartiere Capizzaglie, sottoposta all’influenza della cosca Torcasio-Cerra-Gualtieri.

L’indagine è partita dalla denuncia del commerciante, già vittima di attentati incendiari e dinamitardi, e si è avvalsa delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza. Il materiale visionato, infatti, ha consentito agli investigatori di giungere all’identificazione del presunto responsabile delle richieste estorsive.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER