Spari a Catanzaro Lido, 2 arresti tra cui il ferito Francesco Di Bona


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Viale Crotone a Catanzaro Lido dov'è avvenuta la sparatoria in cui è rimasto ferito Spari a Catanzaro Lido, 2 arresti tra cui il ferito Francesco Di Bona
Viale Crotone a Catanzaro Lido dov’è avvenuta la sparatoria in cui è rimasto ferito Spari a Catanzaro Lido, 2 arresti tra cui il ferito Francesco Di Bona (Street view)

Sono state tratte in arresto le due persone coinvolte nella sparatoria avvenuta martedì pomeriggio, in viale Crotone, a Catanzaro Lido. Le indagini, condotte congiuntamente dalla Squadra mobile e dai carabinieri, sotto le direttive del sostituto procuratore della Repubblica Graziella Viscomi, hanno portato all’arresto di Francesco Di Bona, di 50 anni, rimasto ferito, e di Khalid Ezzahraqui, (41), di nazionalità marocchina, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la lite sarebbe avvenuta nei pressi dell’abitazione del cittadino marocchino dove Di Bona si sarebbe presentato armato di pistola. Durante la colluttazione Ezzahraqui sarebbe riuscito a impossessarsi dell’arma impugnata da Di Bona ed a sparare due colpi che hanno raggiunto il rivale agli arti inferiori.

A provocare la lite, secondo quanto hanno riferito fonti investigative, sarebbero stati dissapori personali tra Di Bona e Ezzahraqui, dissidi covati nel tempo e che martedì sono sfociati nella sparatoria.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER