Soverato, controlli dei carabinieri: 2 arresti e sei denunce

Carlomagno campagna ottobre 2018

Compagnia Carabinieri SoveratoE’ di due arresti, sei denunce e tre segnalazioni il bilancio di un controllo straordinario del territorio predisposto nel fine settimana dai carabinieri della compagnia di Soverato con l’obiettivo di prevenire e contrastare reati connessi alla droga.

A Davoli, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato arrestato in flagranza di reato, Giuseppe Corapi, 24enne del posto, poiché trovato in possesso di 20 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione e 800 euro in banconote di vario taglio.

L’arresto è stato convalidato nella giornata di sabato. Stessa sorte è toccata a Alessandro Grasà, 37enne di Soverato, sorpreso con 70 grammi circa della medesima sostanza stupefacente, occultata negli slip e sotto un materasso della stanza da letto.

Successivamente, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Il materiale è stato sottoposto a sequestro.

Inoltre, quattro pregiudicati siciliani, tutti residenti nella provincia di Siracusa, sono stati deferiti in stato di libertà, per commercio di prodotti contraffatti e ricettazione, poiché sorpresi nel centro di abitato di Davoli, mentre si aggiravano con fare sospetto tentando di cedere prodotti sanitari contraffatti e di provenienza furtiva.

Particolare attenzione è stata dedicata anche ai reati in materia di armi: due soggetti di Torre di Ruggiero e Cardinale sono stati deferiti per omessa custodia di armi, con conseguente sequestro di tre fucili da caccia calibro 12 e relativo funzionamento, poiché è stato accertato il mancato rispetto delle norme inerenti la custodia, previste dalla normativa sulla pubblica sicurezza.

Nel medesimo contesto, l’attività di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, a tutela soprattutto dei più giovani, ha permesso di segnalare alla Prefettura di Catanzaro tre ragazzi, trovati in possesso di oltre 10 grammi di marijuana nel corso di controlli alla circolazione stradale eseguiti sulle principali arterie del comprensorio soveratese e nei pressi dei locali della movida.