Titolari ristorante Borgia: “Da esami pesce nessuna contaminazione”

Una ragazza si era sentita male, ma forse non a causa del pesce crudo. Nel locale ispezionato dal Nas "nessuna anomalia", fanno sapere i gestori


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Pesce crudo sequestrato(ANSA) – CATANZARO, 10 LUG – Le analisi effettuate dal servizio veterinario Uo igiene degli alimenti dell’Asp di Catanzaro avrebbero escluso la presenza di “agenti sarcotossici responsabili di tossinfezione alimentare” nel pesce controllato in un ristorante di Borgia dopo che una ragazza si era sentita male ed era stata ricoverata in ospedale perché avrebbe mangiato del pesce crudo.

Lo affermano in una nota i titolari dell’impresa proprietaria del ristorante Oriental Wok. Gli stessi titolari sostengono inoltre che i carabinieri del Nas non avrebbero sequestrato trenta chili di pesce ma avrebbero prelevato piccole quantità da fare analizzare ed “hanno potuto solo consigliare di effettuare una sanificazione dei locali, non avendo riscontrato nulla di anomalo”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER