Soverato, scoperti con droga aggrediscono carabiniere: arrestati

Un militare durante un controllo è stato colpito con un pugno in pieno volto ed è ora in prognosi riservata


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Cc aggredito durante arresto per droga, in prognosi riservataUn carabiniere della Compagnia di Soverato è ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale di Catanzaro dopo un pugno al volto ricevuto durante il controllo di un’auto a bordo della quale è stata poi trovata droga.

I militari hanno fermato la vettura condotta da Adriano Larry Rizzo, di 27 anni, già noto alle forze dell’ordine. Subito dopo è giunta un’altra auto con la madre ed il fratello, Concetta Battaglia (50) e Giulio Moreno Rizzo (26).

Quest’ultimo si è scagliato contro i carabinieri poi ha preso un sacchetto dalla vettura ed è fuggito. La donna e il figlio sono stati arrestati, Adriano per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di droga. Con l’aiuto dei vigili del fuoco i militari hanno poi recuperato in una scarpata il sacchetto dentro al quale c’era mezzo chilo di marijuana.

In auto è stato trovato un tirapugni. Dopo la convalida il gip ha disposto l’obbligo di presentazione alla Pg per madre e figlio. Giulio, irreperibile, è stato denunciato per gli stessi reati.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER