Catanzaro Lido, con droga nel B&B: arrestati tre giovani


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

droga catanzaro

Tre giovani, due di 23 e una di 20 anni, sono stati arrestati dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Catanzaro Lido con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I tre sono stati sorpresi dai poliziotti, nel quartiere marinaro del capoluogo, all’interno di un monolocale in una struttura adibita a Bed and Breakfast.

All’interno della stanza gli agenti hanno trovato una busta di carta con tre involucri in cellophane trasparenti contenente oltre 173 grammi di marijuana. Inoltre un bilancino è stato trovato nascosto nel calzino di uno dei tre mentre in uno zainetto sono stati trovati altri 19 piccoli involucri in cellophane termosaldato con 12 grammi di sostanza pronta per essere immessa sul mercato. Tutta la droga, 186 grammi complessivi, è stata sequestrata. A seguito dell’udienza di convalida, il giudice ha confermato l’arresto applicando l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Nello specifico, gli Agenti sono stati insospettiti dal comportamento tenuto dal conducente di un’autovettura Fiat 600 di colore blu già loro noto come assuntore di droghe. Questi si fermava davanti ad una palazzina per intrattenersi con un noto pregiudicato di etnia rom, per poi portarsi all’interno del predetto stabile.

Dopo alcuni minuti i due, in compagnia di un terzo uomo, anch’egli noto alle forze dell’ordine salivano sull’auto per allontanarsi con direzione Catanzaro Lido. Giunti in una via di tale quartiere entravano nel “B & B” seguiti dagli investigatori.

Mentre gli agenti, che avevano individuato la stanza in cui erano entrati i sospetti, erano appostati un quarto uomo faceva ingresso nella camera aprendo con le chiavi. Qualche istante dopo, la porta si riapriva e, mentre tutti gli occupanti erano in procinto di uscire, si imbattevano invece negli Agenti che facevano irruzione nel monolocale, bloccandoli tutti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER