Raggira e deruba un anziano 94enne, presa badante infedele


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Raggira e deruba un anziano 94enne, presa badante malviventeI Carabinieri della Stazione di Lido, al termine di una incessante e risolutiva attività d’indagine, hanno denunciato a piede libero una donna di 38 anni, P.C., con precedenti, accusata di aver raggirato e derubato un anziano.

Tutto è iniziato dalla denuncia di furto presentata nei mesi scorsi da una donna che, dopo esser passata una prima volta a trovare a casa l’anziano padre in una serena mattina di Novembre, nel pomeriggio dello stesso giorno, dopo essere tornata dal proprio papà, si è accorta che erano spariti alcuni effetti personali, un libretto postale di risparmio e una carta bancomat.

Immediate le investigazioni dei militari dell’Arma che hanno proceduto all’analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza di alcuni istituti di credito presso i quali, nel frattempo, erano stati registrati degli illeciti prelievi dell’importo complessivo di circa 1.000 euro.

Inoltre, sono stati eseguiti alcuni accertamenti tecnici di riscontro presso gli stessi istituti in merito ai menzionati prelievi. Al termine delle indagini, i Carabinieri sono riusciti ad identificare la responsabile la quale, presentandosi a casa del malcapitato 94enne in qualità di badante, ne aveva carpito la fiducia, distraendolo e così sottraendo la carta bancomat e il libretto di risparmio. La donna è stata pertanto deferita in stato di libertà per ipotesi reato di truffa e furto.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER