Prodotti contraffatti, maxi-sequestro della Finanza a Lamezia Terme

Migliaia di articoli artatamente contraffatti erano posti in vendita sugli scaffali di un negozio cinese, tra cui profumi e noti giochi. Sequestrati anche 100.000 pezzi tra bracciali e stickers

Carlomagno campagna Alfa Romeo Giulietta Agosto 2019
finanza sequestro merce contraffatta
Archivio

I finanzieri di Lamezia Terme hanno sequestrato migliaia di articoli contraffatti in un esercizio commerciale gestito da un cinese. I militari, durante controlli mirati nell’ambito della lotta alla contraffazione, hanno individuato in un negozio migliaia di articoli artatamente contraffatti che erano posti in vendita e altri stoccati nei magazzini dell’esercizio commerciale pronti per la vendita. Gli stessi recavano i ben noti loghi dei famosi personaggi dei cartoni animati di Walt Disney, personaggi della Marvel e le conosciutissime “Lol” e tanti altri in voga soprattutto tra i più giovani, infatti sono stati rinvenuti Action Fugures, strumenti musicali giocattolo e tablet.

I finanzieri si sono anche accorti della presenza sugli scaffali di confezioni di profumi che riportavano, alterati ad arte, i nomi e i colori di famosi brand del settore oltreché l’esposizione di una tabella che affiancava il nome del profumo “taroccato” in vendita con quello “originale”.

Durante il controllo, inoltre, i militari delle Fiamme gialle hanno notato moltissimi prodotti, esposti per la vendita, che non rispettavano le prescrizioni previste dalle leggi italiane e dell’unione europea, poste a tutela del consumatore finale. infatti l’attenzione dei militari si è rivolta verso alcuni espositori contenenti articoli del tutto privi delle informazioni obbligatorie per la commercializzazione e per il successivo corretto utilizzo indispensabili a garantire la completa informazione della clientela in merito alle caratteristiche, alla composizione o al corretto utilizzo dei prodotti stessi e, quindi, potenzialmente pericolosi per l’incolumità dei consumatori.

Al termine del controllo, i finanzieri hanno così sottoposto a sequestro penale circa 3.500 articoli tra giocattoli e profumi denunciando il titolare della ditta per i reati di contraffazione e ricettazione e al sequestro amministrativo di oltre 100.000 pezzi tra bracciali di gomma per bambini e stickers, per inosservanza alle norme del “Codice del consumo” segnalando il responsabile delle violazioni all’autorità amministrativa competente e sanzionandolo per 1.032 euro.