Sorpresi a rubare in un’abitazione, catturati due slavi dopo inseguimento

Carlomagno campagna Alfa Romeo Giulietta Agosto 2019
L’auto dei malviventi slavi

I Carabinieri della Compagnia di Sellia Marina sono intervenuti ieri mattina a Cropani Marina per un furto in abitazione in atto, segnalato da un militare dell’Arma libero dal servizio. All’arrivo del personale in divisa, tre malviventi si dileguavano nelle campagne vicine, mentre altri due complici si davano alla fuga a bordo di una BMW X3, che circolava con targhe rubate, immettendosi sulla statale 106 in direzione Catanzaro.

Ne scaturiva un inseguimento per circa 15 chilometri, che vedeva impegnati, oltre a Carabinieri della Compagnia di Sellia Marina, anche quelli della Compagnia di Catanzaro ed una pattuglia dell’Ufficio di Prevenzione Generale della Questura di Catanzaro.

I malviventi, noncuranti della viabilità piuttosto congestionata, impattavano anche contro autovetture in transito pur di guadagnare la fuga. Grazie al decisivo intervento di un elicottero dell’8° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Vibo Valentia, l’autovettura in fuga veniva rintracciata in zona isolata in località Cava di Catanzaro, dove gli occupanti abbandonavano il veicolo su una strada senza uscita.

Accerchiati, i due malviventi cercavano di nascondersi tra la fitta vegetazione ed i vicini casolari ma venivano intercettati e tratti in arresto dai Carabinieri. All’interno dell’autovettura venivano rinvenuti numerosi attrezzi da scasso, materiale per il travisamento nonché un lampeggiante del tipo in uso alle forze dell’ordine. All’esito delle attività di rito i due arrestati, entrambi di nazionalità serba, J.G. classe 1977 residente a Napoli, e G.G. (1998) di Melito di Napoli, venivano tradotti presso la casa circondariale di Catanzaro Siano a disposizione dell’autorità giudiziaria.

I militari hanno effettuato un sopralluogo per quantificare la refurtiva asportata, di cui i malviventi si sono verosimilmente liberati durante le fasi della tentata fuga.