Truffa dello specchietto, 4 arresti a Catanzaro Lido


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
truffa specchietto
Archivio

Sono accusati di avere messo in piedi un’associazione per delinquere allo scopo di attuare, ai danni di ignari automobilisti, la cosiddetta “truffa dello specchietto”.

Quattro persone, Renato, Simone e Massimo Berlingeri, di 44, 27 e 42 anni, e Domenico Amato, di 31, sono state arrestate e poste ai domiciliari dagli agenti del Commissariato di Catanzaro Lido con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata all’estorsione ed alla truffa. Gli arresti sono stati disposti dal Gip del tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura.

I quattro, secondo quanto emerso dalle indagini, avrebbero provocato incidenti stradali reali o simulati scegliendo le loro vittime perlopiù tra persone anziane per poi lamentare danni ai loro mezzi e pretendere il pagamento di somme a titolo di risarcimento.

Solo in alcuni casi gli arrestati non sarebbero riusciti nei loro intenti per la resistenza opposta dalle vittime o per il sopraggiungere delle forze dell’ordine. Renato Berlingeri è difeso dall’avvocato Sergio Lucisano. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER