Criticò Gratteri e blitz antimafia “Rinascita-Scott”, a rischio trasferimento procuratore Lupacchini

Il magistrato è stato convocato dal Csm dopo le esternazioni sul procuratore di Catanzaro che ha fatto arrestare oltre 300 persone. "Incompatibilità ambientale"


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Otello Lupacchini
Il magistrato Otello Lupacchini

Rischia di dovere lasciare il suo posto il procuratore generale di Catanzaro Otello Lupacchini per avere criticato la Procura della Repubblica del capoluogo, guidata da Nicola Gratteri, in merito all’ultima operazione contro la ‘ndrangheta che ha portato a 300 arresti.

La Prima Commissione del Csm ha aperto nei confronti di Lupacchini la procedura di trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale per avere delegittimato pubblicamente l’operato di Gratteri. Il Pg è stato convocato per lunedì prossimo al Csm.

La Prima commissione ha anche aperto una pratica a tutela del Procuratore Gratteri per le accuse rivoltegli da Lupacchini e dalla deputata del Pd Enza Bruno Bossio.

Il Procuratore generale, in un’intervista televisiva, aveva parlato di “evanescenza di molte operazioni della Procura di Catanzaro”, lamentando di aver appreso dalla stampa i nomi degli arrestati e le ragioni dei provvedimenti, mentre Bruno Bossio aveva definito “uno show” l’ultima operazione del procuratore Gratteri. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM