Nasce comitato a sostegno di Gratteri, il 18 gennaio una manifestazione

Appuntamento davanti al palazzo di giustizia di Catanzaro per manifestare vicinanza al Procuratore del capoluogo e al pool di magistrati che collaborano con lui ed a tutte le forze dell'ordine


E' Nicola Gratteri il nuovo procuratore di Catanzaro
Nicola Gratteri

(ANSA) – CATANZARO, 10 GEN – Nasce un “Comitato spontaneo di prossimità” a sostegno del procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri. Prima iniziativa del Comitato, “frutto – è detto in un comunicato – della sensibilità della società civile”, una manifestazione il 18 gennaio davanti al palazzo di giustizia di Catanzaro “per manifestare vicinanza al Procuratore Gratteri, al pool di magistrati che collaborano con lui ed a tutte le forze dell’ordine”.

Nella nota si sottolinea, inoltre, “l’immenso e coraggioso lavoro che Gratteri, i suoi magistrati e le forze dell’ordine stanno realizzando tra mille difficoltà per la Calabria. I cittadini si propongono quale scudo etico, civico di questi rappresentanti delle istituzioni nel loro impegno, a rischio della vita, per “liberare” la Calabria dal male peggiore che la soffoca, la stritola e la sottomette ogni giorno di più”.

L’iniziativa, conclude la nota, “è priva di connotazioni ideologiche e politiche. Nessuno slogan, solo un senso di vicinanza e di prossimità”.

Il Pd al fianco di Gratteri
Intanto, il Partito democratico della Calabria è al fianco di Nicola Gratteri e di tutti i magistrati che con il loro lavoro combattono ogni giorno contro tutte le illegalità. Lo abbiamo detto subito dopo l’inchiesta “Rinascita” e lo abbiamo dimostrato facendo scelte nette nella composizione delle liste per le regionali”, affermano, in una dichiarazione, il commissario del Pd della Calabria, Stefano Graziano, ed il responsabile Mezzogiorno della segreteria nazionale del partito, Nicola Oddati.

“Anche la nostra comunità politica – proseguono – sarà in piazza a Catanzaro il 18 gennaio (giorno in cui è stata organizzata una manifestazione a sostegno di Gratteri, ndr) perché crediamo fortemente che per la rinascita della Calabria sia necessario combattere senza quartiere la ‘ndrangheta e quella zona grigia che ha permesso al potere criminale di proliferare”.