Ai domiciliari forma una sagoma a letto ed evade, sorpreso in bici e arrestato

Sembra una scena del film "Fuga da Alcatraz", invece è successo a Soverato, protagonista un badante 40enne già agli arresti per maltrattamenti.


Una scena del film “Fuga da Alcatraz”. Al letto la sagoma realizzata dal fuggitivo Clint Eastwood

Aveva formato una sagoma umana nel letto per far credere che stava riposando, mentre invece se ne era uscito in bici pur essendo agli arresti domiciliari. Sembra una scena del film “Fuga da Alcatraz”, con Clint Eastwood che aveva realizzato una sagoma prima di scappare dal penitenziario. E invece è successo davvero a Soverato, protagonista un “creativo” quarantenne, di cui sono state fornite solo le iniziali, S.M.D., già sottoposto alla misura restrittiva per maltrattamenti contro familiari e conviventi.

A stretto giro, i carabinieri del posto, che durante i controlli di routine non lo hanno trovato in casa, iniziano a cercarlo trovandolo poco dopo mentre vagava in bicicletta con una torcia e uno zaino in spalla, quindi arrestato subito per evasione.

L’uomo per simulare la sua sagoma che riposava e trarre in inganno anche un anziano convivente di cui avrebbe dovuto prendersi cura in qualità di badante, aveva messo dei cuscini sotto le coperte. L’idea evidentemente era quella ingannare anche l’Arma che al controllo si sarebbero sentiti rispondere, da chi era in casa, che l’uomo dormiva. Ma i militari, entrati, hanno scoperto l’escamotage.

La Prima sezione penale presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, ripristinando per il 40enne la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb