Coronavirus, Santelli: “No a panico ingiustificato”

La governatrice: "Affinché le misure che si mettono in campo siano efficaci occorre la collaborazione di tutti i cittadini. Dobbiamo cercare tutti di osservare le norme precauzionali"


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
Jole Santelli con il ministro della Salute Roberto Speranza in un recente incontro

“Stiamo affrontando un’emergenza, ma è importante che tutti noi, da un lato, non sottovalutiamo alcun rischio e mettiamo in campo tutte le necessarie azioni preventive e, dall’altro, dobbiamo essere consapevoli che non può e non deve essere alimentata nessuna forma di panico ingiustificato. Al momento in Calabria non è stato riscontrato nessun caso positivo al Coronavirus”. Lo affermato domenica il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

“Il sistema di sorveglianza attivo in Calabria – aggiunge – ha permesso di individuare tutti i casi potenzialmente sospetti e di gestirli con la massima attenzione e prudenza, senza allarmismi. Dai primi due di Vibo e Taurianova a quelli più recenti.

“Per tutti sono state seguite le procedure indicate dal Ministero della Salute”, sottolinea la governatrice. “Stiamo affrontando un’emergenza sanitaria internazionale e affinché le misure che si mettono in campo siano efficaci occorre la collaborazione di tutti i cittadini. Dobbiamo cercare tutti di osservare le norme precauzionali”.

Sempre ieri la Santelli ha invitato i calabresi che rientrano dalle regioni colpite del Nord o dall’estero ad avvisare le autorità sanitarie locali (il Pugliese Ciaccio di Catanzaro 0961 883346) oppure il numero verde 1500. LEGGI

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb