Coronavirus, Santelli: “Un 67enne di Catanzaro è positivo. Si attende conferma dall’Iss”

Se fosse confermato in Calabria ci sono tre casi accertati: il primo paziente di Cetraro, il secondo con il docente siciliano che insegna all'Università Mediterranea di Reggio e il terzo l'uomo di Catanzaro.

Carlomagno FIAT GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

pronto soccorso ospedale pugliese ciaccio“Un uomo di 67 residente a Catanzaro è risultato positivo al test Coronavirus effettuato oggi presso l’Ospedale Pugliese di Catanzaro dove si trova ricoverato nel reparto di Malattie infettive dalla sera del 2 marzo”. Lo fa sapere Jole Santelli, presidente della Regione Calabria.

“Il paziente – spiega – era stato, negli ultimi 10 giorni, in una località turistica del Nord, prossima alla cosiddetta “zona rossa”. Come previsto dal protocollo, il campione per il test di conferma è stato inviato all’Istituto Superiore di Sanità e si è ora in attesa della conferma”, conclude Santelli.

Se fosse confermato in Calabria ci sono tre casi accertati: il primo paziente dializzato di Cetraro, il secondo caso con il docente siciliano che insegna all’Università Mediterranea di Reggio Calabria e il terzo questo di Catanzaro.

“Abbiamo posti letto a sufficienza considerato che l’80% di questa patologia evolve come una semplice normale influenza, il 15% si risolve con qualche ausilio, e solo il 5% ha bisogno di cure intensive”. Lo ha detto il direttore generale del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria, Antonio Belcastro.

Il dg aggiunge che ci sono “11 terapie intensive tra i 7 ospedali spoke e i 4 hub. Nelle pneumologie i posti letto sono 68; 80 quelli delle malattie infettive”. Le persone in isolamento sono 61. Eseguiti 41 tamponi. Sono in corso alcuni test”, fa saper Belcastro.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS