Sacal: Da fine giugno i primi voli dagli aeroporti calabresi

I primi voli partiranno per Duesseldorf, Bologna, Bergamo e Malpensa a fine giugno. Da luglio torneranno molti dei collegamenti internazionali operati da Ryanair per Lamezia Terme e il collegamento per Bergamo dall'Aeroporto Sant'Anna di Crotone.


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Sicurezza, chiesto l'esercito all'aeroporto di Lamezia Terme

(ANSA) – LAMEZIA TERME, 21 MAG – “I primi voli partiranno per Duesseldorf, Bologna, Bergamo e Malpensa a fine giugno. Da luglio torneranno molti dei collegamenti internazionali operati da Ryanair per Lamezia Terme e il collegamento per Bergamo dall’Aeroporto Sant’Anna di Crotone”. Lo comunica la Sacal che fa sapere anche che “Alitalia ritornerà ad operare dal prossimo primo luglio con collegamenti giornalieri per Roma e Milano da Reggio Calabria e Lamezia”.

“Permangono ancora incertezze sull’avvio delle operazioni da parte di molti vettori – è detto in un comunicato della società – in attesa della conferma della riapertura delle frontiere e che la curva dei contagi si riduca ulteriormente. In tale clima di incertezze suscita il nostro apprezzamento la notizia del nuovo collegamento dall’aeroporto di Lamezia per Trieste, operato da Volotea con due frequenze settimanali, a partire dal mese di luglio.

Il nuovo collegamento, già in vendita sul sito www.volotea.com e nelle agenzie di viaggio, si va ad aggiungere ai collegamenti già operati dalla compagnia spagnola per Verona, Genova e Torino.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM