Trovati con un chilo di marijuana, arrestati

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

I carabinieri della Stazione di Catanzaro Santa Maria hanno arrestato in flagranza due persone, M.B., di 26 anni e G.G., di 32 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti. Nel medesimo contesto è stato denunciato in stato di libertà, per lo stesso reato, I.P., di 29 anni. Tutti e tre sono catanzaresi.

I militari, nel corso di un controllo, hanno visto un tossicodipendente mentre in auto viaggiava a velocità sostenuta verso il centro di Catanzaro. I carabinieri lo hanno seguito ed hanno visto che si incontrava con M.B. ricevendo una dose di marijuana. I due sono stati bloccati ed i controlli estesi all’abitazione dalla quale era uscito lo spacciatore e al cui interno erano presenti gli altri due soggetti.

I militari hanno quindi trovato poco più di un chilo di marijuana, circa 4 grammi di cocaina, tre piantine di cannabis, varia sostanza da taglio e 30 euro in contanti ritenuti provento di spaccio. Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari.

Un altro arresto a Stalettì
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Soverato hanno arrestato in flagranza, un 31enne, con precedenti, residente a Catanzaro, ma domiciliato a Stalettì, ritenuto responsabile di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari all’esito di una perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione del soggetto, sita in un residence a Copanello, hanno rinvenuto, sul ripiano di una libreria posta nella camera da letto, 30 grammi di marijuana, già essiccata e pronta per la cessione.

Inoltre, nel corso delle successive attività di ricerca, sono state individuate due piante di cannabis indica, alte rispettivamente 90 e 60 centimetri, collocate in dei vasi coperti da una tenda, nonché una lampada da 200 watt, funzionale all’essicazione artificiale delle infiorescenze. L’uomo è stato posto ai domiciliari. Il Tribunale di Catanzaro ha poi convalidato l’arresto, disponendo per il trentunenne l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB