Con l’obbligo di dimora a Roma, si fa beccare in vacanza in Calabria, arrestato

Carlomagno Jeep Compass Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
Commissariato Lamezia Terme
Il Commissariato di Polizia a Lamezia Terme

Aveva una misura dell’obbligo di dimora a Roma, ma ha violato le prescrizioni per andarsi a fare le vacanze in Calabria. Protagonista un romano di 58 anni che il giudice ha ora mandato agli arresti domiciliari come forma di aggravamento della pena.

Fermato per un controllo insieme ad un amico lungo l’autostrada A2, gli agenti hanno appurato che lui, il passeggero, con precedenti per droga, armi ed esplosivi era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in Roma e dell’obbligo della presentazione quotidiana dalle 17 alle 19 presso un Commissariato della Capitale.

L’uomo si è giustificato di essersi allontanato dal domicilio, per svagarsi e trascorrere un periodo di vacanza, presso una struttura ricettiva di Falerna. Essendo privo di qualsiasi autorizzazione, l’uomo è stato deferito dal Commissariato di Lamezia Terme all’autorità giudiziaria per la violazione degli obblighi.

A seguito di tale segnalazione il giudice del Tribunale di Roma, su richiesta del pm ha emesso l’ordinanza di aggravamento della misura cautelare con l’irrogazione degli arresti domiciliari, misura che è stata eseguita ieri.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb