Catanzaro, tentano furto al McDonald’s, sorpresi e arrestati

Un cinquantenne e un ninore di 17 anni sono stati scoperti mentre stavano forzando la porta del fast food nel centro commerciale "Le Aquile" di Santa Maria. Avevano anche una fiamma ossidrica, probabilmente per tagliare la cassaforte

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

I Carabinieri della Stazione di Catanzaro Santa Maria, hanno arrestato in flagranza per tentato furto aggravato, B.C., di 49 anni, lametino con precedenti e B.F.P., 17enne di Catanzaro.

I militari, nel transitare con una pattuglia in Via Lucrezia della Valle, nei pressi del Centro Commerciale “Le Aquile”, hanno notato uno strano movimento di persone nei pressi del McDonald’s che si trova nell’area commerciale.

Volendo controllare la situazione sono intervenuti notando due figure che armeggiavano nei pressi di una porta del fast food. I due, alla vista dei militari, hanno provato ad allontanarsi ma sono però stati bloccati dopo pochi metri.

I militari hanno potuto verificare che la porta era stata forzata e, nella disponibilità dei due, sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso e addirittura un flessibile con delle bombole, probabilmente da utilizzare all’interno del fast food, forse per forzarne la cassaforte.

I due sono stati quindi condotti in caserma e dichiarati in stato di arresto. Per il 49enne sono scattati gli arresti domiciliari mentre per il 17enne, sentita la Procura dei minorenni, si sono aperte le porte del Centro di Prima accoglienza in attesa dell’udienza di convalida.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB