Morte Santelli, un minuto di silenzio alle Camere. Casellati: “La Calabria perde una grande guida”

A Montecitorio e al Senato omaggio dei parlamentari alla memoria della governatrice calabrese scomparsa. La presidente ricordata anche dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Fedriga: "Scomparsa che ci rattrista"

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Elisabetta Casellati
Elisabetta Casellati

Un minuto di silenzio nell’aula del Senato per ricordare il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, scomparsa oggi. A chiederlo è stata la presidente del Senato Elisabetta Casellati. Al termine, c’è stato un applauso dei senatori, tutti in piedi. “Jole Santelli è stata per tutti noi una grande testimonianza di coraggio”, ha detto Casellati con la voce trattenuta dalla commozione e ha aggiunto: “La Calabria perde una grande guida e un solido punto di riferimento”.

Anche l’Aula della Camera dei deputati ha osservato un minuto di silenzio in sua memoria. Il presidente Santelli è stata infine ricordata dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Anche questa assemblea ha osservato un minuto di silenzio.

“Questa notte ci ha lasciati Jole Santelli, Presidente della Regione Calabria. Una scomparsa che ci rattrista ed una perdita per la politica calabrese e italiana. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia”, ha scritto sui social il presidente del Friuli V.G. Massimiliano Fedriga.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER