Scomparsa Santelli, cordoglio da tutto il mondo politico. Berlusconi: “Lascia un vuoto incolmabile”

Messaggio di cordoglio dal capo dello Stato Mattarella e da tutti i leader nazionali, da Salvini alla Meloni, dal premier Conte a Zingaretti e a Di Maio, da Speranza a Gelmini e alla Carfagna. Il presidente di Forza Italia: "Era un'amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace"

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Sono numerosissimi gli attestati di cordoglio che arrivano dal mondo politico italiano per la prematura scomparsa della governatrice della Calabria Jole Santelli, deceduta questa notte, a soli 51 anni, nella sua abitazione di Cosenza.

“L’improvvisa, dolorosa notizia della morte prematura di Jole Santelli riempie di tristezza. Desidero esprimere il cordoglio più profondo e i sensi della mia vicinanza ai familiari, agli amici, a quanti con lei hanno condiviso l’impegno politico e istituzionale, e a tutta la comunità calabrese, che pochi mesi fa l’aveva scelta come Presidente della Regione”. Lo afferma il Repubblica Sergio Mattarella in una nota.

“Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia. Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime”. Così il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rende omaggio a Jole Santelli. “Era un’amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace. Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Come pochi altri – prosegue Berlusconi – aveva saputo mettere nell’impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al Governo, in Forza Italia, fino all’ultima bella battaglia che l’aveva portata alla Presidenza della sua Regione. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava appassionatamente, l’idea di un Mezzogiorno che ha in sé stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all’Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti coloro che l’hanno conosciuta, stimata, amata voglio esprimere il mio cordoglio più sentito e più profondo. Il loro dolore è anche il mio”.

“Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l’Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole”. Lo scrive il leader della Lega, Matteo Salvini.

“Siamo sconvolti dalla notizia della scomparsa improvvisa del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli”. Lo scrive la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che aggiunge: “Ci lascia un’amica, una donna coraggiosa, un politico fiero e orgoglioso delle sue idee, che ha combattuto tutta la vita per la sua terra e per offrire una occasione di riscatto alla Calabria. Da parte mia e di tutta Fratelli d’Italia voglio esprimere il più profondo cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. A Dio Jole, ci mancherai”, conclude la Meloni.

“Una perdita dolorosa! La scomparsa di Jole Santelli è una ferita profonda per la Calabria e per le Istituzioni tutte. Il mio pensiero commosso e le più sentite condoglianze ai suoi familiari”. E’ quanto dichiara il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo aver appreso la notizia della morte del presidente della Regione Calabria.

“Jole Santelli era parte integrante delle istituzioni della Repubblica. Le ha servite come sapeva fare, con il suo stile e la sua passione. Oggi sono qui per portare a tutti i calabresi l’abbraccio del governo e per garantire l’impegno del presidente del Consiglio a chiudere tutti i dossier aperti sulla Calabria. Lo faremo con il vicepresidente Spirlì e con il Consiglio regionale”. È quanto affermato dal ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, arrivato oggi pomeriggio in Cittadella regionale a Catanzaro per testimoniare il cordoglio del governo per la morte del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.  “Con la presidente Santelli – ha detto ancora Boccia – avevamo ipotizzato un incontro, ma il Covid ci ha costretti a spostarlo più di una volta. Stamattina abbiamo fatto fatica a credere alla sua morte. Con Jole ci siamo divisi per battaglie parlamentari per oltre dieci anni. Ma le battaglie che si facevano con lei lasciavano sempre qualcosa, lasciavano il sapore delle ragioni degli altri”.

“La scomparsa di Jole Santelli ci ha colpito e addolorato. Era una donna tenace e appassionata, che ha combattuto a lungo. Alla sua famiglia e alla comunità che rappresentava, a tutti i suoi concittadini, vanno il nostro pensiero e la vicinanza dei Democratici”. Lo scrive su Facebook il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

“Una notizia che sconvolge tutti. La morte di Jole Santelli, eletta meno di un anno fa presidente della Regione Calabria, ci rattrista profondamente. La mia vicinanza alla sua famiglia, ai suoi cari, a chi l’ha sempre amata e la amerà per sempre”. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“Esprimo grandissimo dolore per la scomparsa della Presidente Jole Santelli. Fino a ieri pomeriggio abbiamo lavorato sulle misure per difendere la Calabria dal Covid-19”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza. “Sono vicino alla famiglia – aggiunge – e a tutta la comunità regionale”.

«All’improvviso ci ha lasciato Jole Santelli. Un dolore profondo pervade tutta la comunità di Forza Italia. Perdiamo una amica, una grande donna, una protagonista della politica italiana, amata dal suo popolo calabrese al quale ha dato tutta la sua vita». E’ quando afferma in segno di cordoglio di Antonio Tajani, vice presidente di Forza Italia.

“Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole”. Lo dichiara Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

“Non ci sono parole per descrivere il nostro stato d’animo. Se ne è andata una grande donna, una grande amica, una collega preziosa, un punto di riferimento importante per Forza Italia, una figura che ha lavorato tutta la vita per la Calabria e per il Mezzogiorno del nostro Paese, la prima presidente donna della sua Regione, una combattente. Siamo increduli, costernati. La nostra comunità si stringe alla famiglia e a tutti i cittadini calabresi. Il gruppo Forza Italia Camera esprime sincero cordoglio. Ciao Jole, mancherai”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

“Profondo cordoglio per la morte di Jole Santelli, una grande e una grande politica che ha interpretato le istanze più profonde della sua terra”. Così il deputato Fratelli d’Italia Federico Mollicone.

«La mia vicinanza alla sua famiglia, ai suoi cari, a chi l’ha sempre amata e la amerà per sempre”. Su Twitter anche il cordoglio di Vito Crimi, capo politico del M5S. Cordoglio anche da parte parte del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano: «Sono stati mesi di leale collaborazione istituzionale, pur nella diversità di idee politiche. Una donna forte e generosa. Mancherà».

Alfonso Pecoraro Scanio, già Ministro dell’Ambiente, ha voluto esprimere sui social il suo saluto alla Presidente della Calabria: “Avevo sentito la Presidente dopo una mia intervista a sostegno delle bellezze turistiche calabresi. Sempre ottimista e legata alla sua Terra. Dovevamo vederci per rilanciare il turismo sostenibile nella magnifica Calabria. Lo faremo con ancora più energia pensando alla Sua passione. Resterai con noi. Ciao Jole”.

«Jole è stato l’esempio di come la calabresità, lo spirito di appartenenza alla propria terra, le radici vengono prima di ogni cosa. Prima delle contrapposizioni politiche, prima dei punti di vista e dei principi. Seppur da schieramenti diversi, durante la nostra esperienza comune in Parlamento, abbiamo condiviso un’amicizia, fatta di simpatia e rispetto. Parlavamo e ci confrontavamo sulle questioni della nostra terra. Ripeto, a prescindere dalle posizioni politica, Jole lascia un vuoto immenso. Innanzitutto come donna impegnata e combattiva. È stato il primo presidente donna della Calabria e questo, nel profondo, mi ha sempre riempito di gioia. Mi mancherai amica mia. Mancherai a tutti quelli che ti hanno conosciuto». Sono, queste, le parole della parlamentare del Movimento 5 Stelle, Elisa Scutellà, alla notizia della scomparsa del Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB