Caso Tallini, Morra: “Avete votato Santelli malata di tumore? Ora non lamentatevi”. Polemiche

Lo ha detto il presidente della Commissione antimafia commentando l'arresto del presidente del consiglio regionale. I social lo prendono di mira: "Vergogna per una uscita maldestra". Il centrodestra chiede le dismissioni. Il M5s chiede che si scusi

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Nicola Morra

E’ bufera su Nicola Morra, presidente Cinquestelle della Commissione parlamentare antimafia per una frase infelice sulla governatrice calabrese Jole Santelli prematuramente scomparsa lo scorso 15 ottobre.

Commentando a Radio Capital l’inchiesta che ha portato all’arresto del presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini, il senatore Morra ha esordito dicendo che “ogni popolo ha la classe politica che si merita”.

“Sarò politicamente scorretto, – ha aggiunto – ma la presidente della Regione Calabria era cosa nota a tutti fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato la defunta Jole Santelli, ma politicamente c’era un abisso. Se però ai calabresi questo è piaciuto, è la democrazia, ognuno dev’essere responsabile delle proprie scelte: hai sbagliato, nessuno ti deve aiutare, perché sei grande e grosso”, ha detto Morra che tra le righe lega le figure di Tallini e Santelli, entrambi di Forza Italia.

Sui social il presidente Morra è diventato bersaglio di aspre critiche da parte di numerosi utenti e sulla sua pagina, dove pure ci sono tanti apprezzamenti, c’è tra gli altri Giulia che afferma: “Gentile signor Morra, sarò politicamente scorretta, ma senza possibilità che le mie parole vengano strumentalizzate, la inviterei ad accomodarsi nell’angolo più buio di questa terra”. “Si vergogni a prescindere sulle parole della Santelli. Vergogna!”, dice Giuseppe. Altro post recita: “Ha ragione su Tallini, ma pessima l’uscita sulla Santelli. Non è da te. È inumano. Una uscita maldestra può capitare, ma è più serio ammetterlo e prendersi la responsabilità di quanto detto”.

Il centrodestra, a cominciare da Salvini chiede le dimissioni del senatore Morra, a ruota anche Meloni e Gasparri, ma anche da parte di esponenti del M5s ci sono critiche con relativo invito a Morra a scusarsi per le frasi pronunciate.

Ecco l’intervista a Radio Capital

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB