Giovanni Arruzzolo eletto Presidente del Consiglio regionale al posto di Tallini

Anche lui di Forza Italia, subentra all'ex numero uno di palazzo Campanella arrestato dalla Dda di Catanzaro. Guiderà l'assemblea fino alle nuove elezioni

Carlomagno Jeep Renegade GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Giovanni Arruzzolo eletto presidente consiglio regionale calabria
Giovanni Arruzzolo

Il Consiglio regionale della Calabria ha eletto il suo nuovo presidente. Si tratta di Giovanni Arruzzolo, 60 anni, capogruppo di Forza Italia in Consiglio, eletto con 19 preferenze, su 25 votanti. Sei le schede bianche.

Arruzzolo, che ha preso subito posto al banco della presidenza, occupato provvisoriamente dal vicepresidente Luca Morrone, subentra a Domenico Tallini, anche lui di FI, finito ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Catanzaro Farmabusiness, per presunte collusioni con la cosca Grande Aracri di Cutro e per voto di scambio politico mafioso.

Il neo presidente dell’assemblea guiderà il Consiglio regionale fino al termine anticipato della legislatura, come conseguenza della morte della presidente della Giunta regionale Jole Santelli, che si concluderà con le elezioni regionali che dovrebbero svolgersi il 14 febbraio 2021 se non vi saranno condizionamenti legati agli sviluppi dell’andamento epidemiologico. Il termine massimo stabilito per le elezioni è metà aprile.

Chi è Giovanni Arruzzolo
Il nuovo presidente dell’Assemblea Giovanni Arruzzolo è stato eletto nella circoscrizione Sud nella lista ‘Forza Italia Berlusconi per Santelli’ con 8.649 preferenze. Alla seconda legislatura regionale, in quella precedente è stato capogruppo del Nuovo Centrodestra.

Nato a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, il 30 marzo 1960, Arruzzolo è sposato e padre di un figlio. Laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Messina, è dipendente del Ministero dei beni e delle attività culturali, con funzioni di Direttore amministrativo-economico- finanziario presso il Museo archeologico di Medma.

Eletto consigliere comunale a Rosarno nel 1986 con la Democrazia cristiana, ha ricoperto l’incarico di assessore con delega alle Attività produttive e alla Polizia municipale. Nel 2006 ha aderito all’Udeur, divenendone due anni più tardi vice segretario provinciale.

Nel 2010, ha aderito all’Udc e l’anno successivo è stato nominato commissario del partito per il comune di Rosarno. Nel maggio 2011, è stato eletto al Consiglio provinciale di Reggio Calabria ed è stato componente della seconda commissione fino al 31 luglio 2011.

Dall’1 agosto 2011 ha ricoperto la carica di assessore provinciale al Lavoro, formazione professionale e sviluppo delle aree Costiere. Carica dalla quale nel mese di ottobre 2014 si è dimesso. Tra i suoi hobby, la pesca sportiva e lo sci.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS