Sanità in Calabria, Longo ha varato il piano territoriale per l’emergenza Covid

Carlomagno Jeep Renegade GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Guido Longo

Il neocommissario alla sanità in Calabria Guido Longo ha varato il piano territoriale per l’emergenza Covid. Il primo obiettivo è l’aumento dei tamponi per individuare i positivi e bloccare la diffusione del contagio.

Intanto. Longo ha incontrato il fondatore di Emergency Gino Strada. Il reparto Covid nell’ospedale di Crotone sarà gestito dall’organizzazione umanitaria. “L’ospedale accoglierà il primo paziente sin da domani e sarà in grado di far fronte ai bisogni della popolazione” ha detto Strada. Insieme hanno parlato della possibilità di “mettere a disposizione, laddove sia possibile, le strutture che al momento non sono operative ma che lo potrebbero essere in tempi rapidi”.

Chi, invece, non pare intenzionato ad incontrare il fondatore di Emergency, è il presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì. “Di strada ne faccio tanta ogni giorno: 130 chilometri all’andata e altrettanti al ritorno, mi basta quello” ha risposto ad una domanda su eventuali contatti. Nell’ottica di aumentare i tamponi una buona notizia arriva da Cosenza dove l’Asp non ne ha più in attesa di essere processati. Con la recente apertura del laboratorio di Rossano e il supporto dell’ospedale campale dell’Esercito, dotato di laboratorio, infatti, è stato annunciato che non si registra più alcun ritardo.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS