Catanzaro: tenta furto in un’abitazione ma trova il proprietario, arrestato


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

I carabinieri hanno arrestato e posto ai domiciliari a Catanzaro F.F., di 30 anni, di origine marocchina, regolarmente presente sul territorio nazionale, con l’accusa di tentata rapina, violazione di domicilio e minaccia.

I militari, a seguito di una richiesta, si sono recato in un condomino nella zona nord della città per un presunto furto in atto in un’abitazione.

Giunti sul posto hanno trovato il proprietario dell’appartamento coinvolto in una colluttazione con il ladro. Vicino ai due, a terra, un coltello ed un cacciavite. I carabinieri hanno subito bloccato i due e ricostruito l’accaduto.

Da quanto emerso il trentenne, già noto alle forze dell’ordine, dopo essere riuscito ad entrare nel palazzo, armato di coltello, rompendo un vetro del portone principale, aveva forzato, usando il cacciavite, la porta d’ingresso dell’abitazione.

In casa però si era trovato di fronte il proprietario, a lui noto e con il quale in passato aveva già avuto diversi screzi. Aveva tentato di prendergli il telefono cellulare facendo nascere la colluttazione. Nessuno dei due ha riportato ferite. Il cacciavite e il coltello sono stati sequestrati.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM