“Strade Sicure”, cambio alla guida del Raggruppamento ‘Calabria’ dell’Esercito

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Passaggio di consegne al comando del Raggruppamento “Calabria” nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” tra il 5° Reggimento Fanteria “Aosta” e l’82° Reggimento Fanteria “Torino”. Nel corso di una videoteleconferenza alla quale ha partecipato il comandante delle Forze operative sud, generale di corpo d’armata Giuseppenicola Tota, il colonnello Tinelli, comandante cedente ha illustrato il bilancio dei sei mesi di attività operative condotte sul suolo calabrese.

Nelle diverse province sono stati costantemente impiegati circa 400 militari dell’Esercito, in concorso alle forze di polizia, per la vigilanza di infrastrutture e siti sensibili quali stazioni ferroviarie, aeroporti, Tribunali, Procure e Centri di accoglienza. Nel corso delle attività di controllo del territorio, sono state identificate circa 23.000 persone di cui 4.000 di nazionalità straniera e controllati oltre 17.000 veicoli.

Tale attività si sono concretizzate nella denuncia di più persone per diverse tipologie di reato, nonché in interventi in soccorso di cittadini per varie emergenze. Oltre a quelle operative sono state condotte attività di cooperazione civile – militare a favore di strutture sanitarie locali, case famiglia e Associazioni Volontari Italiani del Sangue di Locri e Reggio Calabria.

Il gen. Tota, nel corso del suo intervento si è complimentato con il col. Tinelli e con tutto il personale del 5° Reggimento Fanteria, per l’ottimo lavoro svolto, meritando l’apprezzamento della popolazione e di tutte le Autorità e Istituzioni locali con i quali si sono interfacciati nei sei mesi del mandato. Tota ha poi rivolto gli auguri di buon lavoro al colonnello Iervolino e all’82° Reggimento Fanteria, confermando che potranno sempre contare sul supporto e sul sostegno del COMFOP Sud.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM