Smaltimento illecito rifiuti da demolizione. Due denunce nel cosentino

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Due persone sono state denunciate dai Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo per aver smaltito in maniera illecita materiale di risulta proveniente da una demolizione in un vecchio fabbricato del centro storico di Rota Greca (Cosenza).

L’intervento è scattato dopo la segnalazione da parte di numerosi cittadini che ha trovato conferma nell’attività dei militari che hanno riscontrato in località “Giardilio” di Rota Greca l’attività illecita.

In particolare un 34 enne del posto, con l’ausilio di un mezzo agricolo aveva prima trasportato e poi interrato in un terreno di sua proprietà mattonelle, mattoni, calce, scorie di cemento e laterizi vari, depositati all’interno di una voluminosa buca realizzata per tale scopo.

Le indagini successive hanno permesso di accertare la provenienza degli scarti edili e quindi di denunciare le due persone in qualità di esecutore materiale dello smaltimento e in qualità di committente dei lavori del fabbricato in rifacimento.

Tali rifiuti prodotti durante i lavori edili non sono mai stati avviati a smaltimento, bensì sotterrarti nell’area agricola in modo veloce ed economico, area questa che ora dovrà essere bonificata e rimessa in pristino da parte degli stessi autori. Si è quindi proceduto oltre alla denuncia delle due persone per il reato di deposito ed abbandono incontrollato di rifiuti speciali non pericolosi al sequestro dell’area.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM