Il governo mobilita il sistema di Protezione Civile per la Calabria

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

anti incendi boschivi

Squadre di volontari, mezzi e uomini del sistema di Protezione Civile nazionale raggiungeranno la Calabria per far fronte agli incendi che stanno interessando la Regione. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale e il Dipartimento è già al lavoro per coordinare l’invio di volontari e delle colonne mobili.

Al momento al Centro operativo aereo unificato del Dipartimento (Coau) sono arrivate complessivamente 28 richieste di intervento per la flotta dello Stato, delle quali 8 dalla Calabria, 6 dalla Sicilia, 4 dal Lazio, 2 ciascuna da Sardegna, Basilicata, Campania e Molise, una dall’Umbria e dall’Abruzzo.

La richiesta di mobilitazione era stata avanzata dal presidente della Regione Spirlì. I roghi sono centinaia in tutta la Calabria. 12 incendi risultano al momento sotto controllo.

Sottosegretario Nesci: “la Regione ha chiesto aiuto, il Governo ha risposto”
“Sono ore e giorni complicati nel nostro Paese a causa degli incendi. Ed particolare nella mia Calabria, infatti, la Regione ha chiesto aiuto: il Governo ha risposto. Ringrazio il Presidente del Consiglio Mario Draghi per aver firmato oggi il decreto per la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del Sistema di Protezione Civile. Nelle prossime ore arriveranno in zona volontari e mezzi delle colonne mobili provenienti dalle altre regioni”. Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook la Sottosegretaria di Stato per il Sud e la Coesione Territoriale, Dalila Nesci, unica esponente calabrese al Governo.

“Ringrazio gli operatori della Protezione Civile, i Vigili del fuoco e i Carabinieri forestali che non si stanno risparmiando e stanno domando le fiamme senza sosta”, afferma la pentastellata.

“Sul fronte della lotta agli incendi, – prosegue Nesci – non ci sono solo le attività di spegnimento, ma soprattutto la pianificazione a livello regionale, la sorveglianza e l’avvistamento che in queste ore saranno cruciali per prevenire ulteriori drammi. Massima vicinanza alle famiglie e ai territori colpiti”, conclude.

De Magistris: “Governo mobiliti anche l’esercito”
“Presidente Draghi la Calabria e il sud bruciano. Facciamo appello al Governo e al dipartimento della protezione civile nazionale affinché mettano in campo ogni azione, dai mezzi aerei a quelli di terra, compreso l’uso dell’esercito, per tutelare il patrimonio boschivo ed agricolo della Calabria, tenuto anche conto che la situazione istituzionale e politica regionale è fuori controllo dal momento che manca da un anno circa un presidente della Regione eletto dal popolo e nel pieno delle sue funzioni. La Calabria non può aspettare, fate presto”. Lo afferma Luigi de Magistris, candidato presidente alla Regione Calabria.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM