Elezioni regionali, chi sono i 4 candidati per la regione Calabria


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
In alto da sinistra: Amalia Bruni, Luigi de Magistris. In basso da sinistra: Mario Oliverio, Roberto Occhiuto (ansa)

Un centrodestra unito e coeso contrapposto ad un centrosinistra dove si registra l’alleanza tra Pd e Movimento 5 Stelle ma frammentato in tre, con l’ex governatore Pd Mario Oliverio che si schiera in contrapposizione alla coalizione ma soprattutto ai dem. E’ il quadro delle candidature per le elezioni regionali calabresi in programma il 3 e 4 ottobre prossimi.

Elezioni che si sono rese necessarie a quasi due anni dalle precedenti per la prematura scomparsa della presidente Jole Santelli, morta nell’ottobre scorso.

Ecco i candidati:

Roberto Occhiuto 52 anni, di Cosenza. Consigliere comunale con la Democrazia Cristiana nei primi anni 90, nel 2000 aderisce a Forza Italia e viene eletto al Consiglio regionale. Nel 2002, a seguito di dissidi interni, aderisce all’Udc e viene poi rieletto alle regionali del 2005. Eletto deputato nel 2008 con l’Udc, torna in parlamento nel 2014 dopo le dimissioni di Lorenzo Cesa, eletto europarlamentare. Dopo la riadesione a FI, viene eletto deputato nel 2018 nelle fila azzurre. Dal 10 marzo scorso è capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. Il fratello, Mario, è il sindaco uscente di Cosenza. E’ sostenuto da 7 liste: FI, Forza azzurri Occhiuto presidente, Lega, FdI, Udc, Coraggio, Noi con l’Italia.

Amalia Bruni 66 anni, di Lamezia Terme. neurologa, scienziata di fama internazionale, direttrice del centro regionale di Neurogenetica che ha sede a Lamezia Terme Amalia Bruni, ha intrapreso la strada della ricerca sulle forme ereditarie di Alzheimer riuscendo ad individuare il gene che soprattutto ne causa la trasmissione. Scopritrice, in collaborazione con altri ricercatori, di una nuova proteina delle membrane neuronali, ribattezzata “Nicastrina”, nel corso della sua carriera ha coordinato vari progetti di ricerca, sia pubblici che privati, collaborando anche con il premio Nobel Rita Levi Montalcini. E’ sostenuta da 7 liste: Amalia Bruni presidente Calabria Sicura, Pd, M5S, Psi, Tesoro Calabria, Europa Verdi, Dpan Democrazia popolare animalisti.

Luigi de Magistris 54 anni, di Napoli. Ex sostituto procuratore della Repubblica a Catanzaro, nel 2009 ha lasciato la magistratura dopo aver lamentato di essere stato ostacolato nelle sue inchieste, vicenda per la quale sono state aperte diverse indagini. Nel 2009 è stato eletto eurodeputato per Italia dei Valori. Nel 2011 si è candidato a sindaco di Napoli con Italia dei Valori, Federazione della Sinistra, Partito del Sud e dalla lista civica Napoli ed è stato eletto al ballottaggio. Carica alla quale è stato rieletto nel 2016. E’ sostenuto da sei liste civiche: de Magistris presidente, dema democrazia autonomia, Uniti con de Magistris, Per la Calabria con de Magistris, Un’altra Calabria è possibile, Calabria resistente e solidale.

Mario Oliverio 68 anni, di San Giovanni in Fiore (Cosenza). E’ stato presidente della Regione Calabria dal dicembre 2014 all’inizio del 2020 in occasione delle elezioni alle quali non fu ricandidato dal suo partito, il Pd. Nella sua lunga carriera politica è stato consigliere e assessore alla Regione, deputato per quattro legislature, dal 1992 al 2006 e presidente della Provincia di Cosenza dal 2004 al 2014. Adesso si candida in contrapposizione al suo partito. E’ sostenuto da una sola lista: Oliverio presidente identità calabrese.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM