Scoperto deposito con 20 chili di marijuana, arrestati due fratelli

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Un deposito per l’essiccazione della marijuana è stato scoperto a Jacurso dai carabinieri della Compagnia di Girifalco (Catanzaro) coadiuvati dal fiuto dei cani antidroga in servizio al Nucleo cinofili di Vibo Valentia, che hanno arrestato due fratelli poco più che ventenni.

I militari hanno compiuto una perquisizione a casa dei due fratelli, rispettivamente di 20 e 23 anni, ed hanno trovato 20 chili di marijuana in fase di essiccazione, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento tra cui una macchina per il sottovuoto.

Il tutto occultato in diversi luoghi all’interno di una abitazione rurale in uso ai due giovani. Oltre alla droga – che avrebbe potuto portare un guadagno illecito di più di 100 mila euro – i carabinieri hanno trovato anche un fucile calibro 20 senza marca, rubato nel 2014 e nascosto con una cartuccia inserita e pronto all’uso su un lato del camino, oltre a 51 cartucce di vario calibro.

I due fratelli sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di arma e ricettazione.