Sisma a Catanzaro, sindaco: “Nessun danno nelle scuole, stadio e teatro”

Il primo cittadino del capoluogo, sulla base della conclusione positiva delle verifiche, ha disposto per domani la riapertura degli istituti scolastici, chiusi oggi per consentire l'effettuazione dei controlli dopo il forte terremoto di stanotte

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici su TELEGRAM e TWITTER

terremoto sismografo

Nessun danno nelle scuole cittadine a causa del terremoto di magnitudo 4.4 registrato la scorsa notte a Catanzaro.

A riferirlo è il sindaco del capoluogo della Calabria, Nicola Fiorita, a conclusione di una giornata intensa, interamente dedicata, con l’impiego di 13 squadre di tecnici, all’accertamento di possibili conseguenze del sisma negli istituti scolastici.

Il sindaco, sulla base della conclusione positiva delle verifiche, ha disposto per domani la riapertura delle scuole, chiuse oggi per consentire l’effettuazione dei controlli.

Esito positivo hanno prodotto anche le verifiche effettuate nello stadio di calcio, in tutti gli impianti sportivi e nel teatro Politeama, dove stasera, tra l’altro, è in programma un concerto di Gigi D’Alessio.

“La situazione – ha detto Fiorita – è tranquilla. Ho avuto anche un incontro con il presidente della Provincia, Mario Amedeo Mormile, il quale mi ha riferito che anche a livello provinciale non si registrano danni”.

“Devo anche sottolineare – ha aggiunto il primo cittadino di Catanzaro – che la macchina comunale, nell’occasione, ha funzionato in maniera perfetta, con l’attivazione puntuale e corretta di tutte le procedure e delle attività di verifica che sono previste in questi casi”.

Intanto oggi la sala sismica dell’Ingv ha registrato diverse scosse strumentali di assestamento nell’epicentro localizzato di poco al largo della costa catanzarese.