Giovanni Cuda è il nuovo Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)
Giovanni Cuda

Giovanni Cuda è il nuovo Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. Ordinario di Biologia molecolare, Cuda resterà in carica fino al 2029. Il nuovo Rettore, 61 anni, originario di Andali, in provincia di Catanzaro, ha ottenuto il 90% dei voti superando l’altro candidato, Stefano Alcaro, ordinario di Chimica farmaceutica.

Cuda subentra a Giovambattista De Sarro, ordinario di Farmacologia, che è stato Rettore dal 2017. Il nuovo Rettore, la cui elezione è stata proclamata dalla Commissione elettorale, entrerà in carica il prossimo 1 novembre.

Nella giornata odierna si sono svolte anche le elezioni dei nuovi Direttori di Dipartimento, che s’insedieranno ad ottobre e resteranno in carica fino al 2026. Per il Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche è stato eletto Arturo Pujia, ordinario di Scienze e Tecniche dietetiche e Direttore della Scuola di specializzazione in Scienze dell’alimentazione, che subentra ad Antonio Gambardella.

Nel Dipartimento di Medicina sperimentale e clinica Giuseppe Viglietto cede il posto a Pasquale Mastroroberto, ordinario di Chirurgia cardiaca, mentre resta al Dipartimento di Scienze della Salute Francesco Luzza, ordinario di Gastrologia. Alla guida del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Sociologia arriva Aquila Villella, ordinaria di Diritto privato.