Gurriglia Acri Castrovillari, 4 arresti dei CC, ma il pm li libera

Black Friday Carlomagno novembre 2018

Gurriglia Acri Castrovillari. 4 arresti dei carabinieri. Pm: "Liberi"ACRI (COSENZA) – I carabinieri della stazione di Acri e del nucleo operativo di Rende hanno arrestato 4 persone per i disordini avvenuti il 28 ottobre scorso durante l’incontro di calcio di Ellellenza Acri – Castrovillari. Derby dove sono scoppiati tafferugli ed è successo di tutto.

Gli arresti sono stati eseguiti due giorni dopo a seguito della visione delle telecamere di sorveglianza piazzate dai carabinieri allo stadio. Si tratta di B.G., classe ’89, imprenditore di Acri; G.D., classe ‘82, operaio, in passato già sottoposto a Daspo; F.A., classe ‘94, di Acri e C.V., pregiudicato, nato il 1992.

I quattro sono finiti nei guai poiché durante la partita avrebbero scavalcato la recinzione del campo di calcio ad Acri e avrebbero lanciato oggetti atti ad offendere. Individuati martedi pomeriggio, gli indagati sono stati ammanettati e condotti in caserma, dove i militari hanno contestualmente informato i magistrati della procura competente. Tuttavia, l’autorità giudiziaria ha disposto l’immediata liberazione delle persone ritenendo di non dover richiedere misure coercitive nei loro confronti.

Il reato contestato è lancio di materiale pericoloso, scavalcamento ed invasione di campo in occasione di manifestazioni. Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Acri, in collaborazione con il N.o.r. della compagnia di Rende col supporto dei carabinieri di Luzzi.

La partita tra Acri e Castrovillari aveva surriscaldato gli animi già alla vigilia. Domenica, prima durante e dopo, le forze dell’ordine hanno dovuto placare gli animi dei più facinorosi. I tafferugli sono proseguiti fuori e dentro lo stadio. Ingenti i danni subiti da ignari cittadini. Auto danneggiate, qualche ferito e tanta paura.

La società ospite del Castrovillari nel dopo partita aveva diffuso una nota al vetriolo: “Presenteremo formale esposto alla Procura del Tribunale della Città del Pollino ed in Lega per denunciare e chiedere delucidazioni in merito alla gestione dell’ordine pubblico ed al vile attacco subito al termine della gara da parte dei supporter rossoneri. L’ A.S.d. Castrovillari esprime il proprio sdegno per quanto accaduto e, nel contempo, solidarietà ai tifosi castrovillaresi”.