Cosenza, proclamato beato Francesco Maria Greco

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Cosenza, proclamato beato Francesco Maria Greco
Un momento della cerimonia allo stadio di Cosenza

Un clima di commozione e gioia ha accompagnato la proclamazione a beato di Francesco Maria Greco, avvenuta nel corso di una celebrazione nello stadio di Cosenza.

Al sacerdote della diocesi di Cosenza-Bisignano, nato ad Acri nel 1857 e fondatore della Congregazione delle “Piccola Operaie dei Sacri Cuori”, viene attribuita la miracolosa guarigione di Nina Pancaro, colpita da un’emorragia cerebrale nel 2003 e giudicata dai medici in condizioni disperate.

Durante il rito, l’arcivescovo Francesco Nolè ha ricordato di avere chiesto a Papa Francesco la beatificazione di Greco e il postulatore della causa padre Gianni Califano ha presentato la figura del sacerdote, già elevato al rango di Servo di Dio, evidenziandone la vita attenta ai principi cristiani e il suo impegno. I

Il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei Santi ha quindi dato lettura della lettera apostolica con la quale il pontefice ha iscritto Greco nell’albo dei beati e subito dopo l’effige è stata scoperta a fianco dell’altare.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER