Il sindaco Mario Occhiuto nomina Eugenio Madeo al decoro urbano


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Il sindaco Mario Occhiuto nomina Eugenio Madeo al decoro urbano
Eugenio Madeo

Il sindaco Mario Occhiuto ha conferito l’incarico, a titolo gratuito, all’architetto Eugenio Madeo per il supporto al primo cittadino in relazione alle problematiche e alle strategie attinenti il decoro urbano e lo sviluppo strategico del territorio, nonché ai relativi strumenti pianificatori anche attraverso l’utilizzo dei fondi comunitari.

Le politiche comunali in tema di urbanistica – viene evidenziato nel testo dell’affidamento del suddetto incarico – e i relativi strumenti pianificatori, risultano infatti indispensabili allo scopo dell’attuazione delle linee guida del programma elettorale del Sindaco, tra cui la valorizzazione di Cosenza quale città d’arte, del turismo e della bellezza.

In base a questa premessa, l’architetto Madeo supporterà il sindaco, appunto, anche con l’elaborazione di relazioni e pareri al fine di rendere il territorio cittadino consono ai dettami del decoro urbano.

CHI E’ EUGENIO MADEO: Nato a Crosia il 21 aprile 1951, Eugenio Madeo è laureato in architettura. Con una lunga carriera politica alle spalle (da socialista in forza al centrosinistra transitò nel centrodestra grazie ai fratelli Gentile, ma ora è vicino a Forza Italia), tra gli anni ’80 e ’90 ha ricoperto diversi incarichi istituzionali: E’ stato consigliere regionale della Calabria, presidente e assessore della Provincia di Cosenza; assessore al Comune di Longobucco, già vicesindaco di San Nicola Arcella con la giunta Mele; presidente del Consiglio di amministrazione dell’Amaco (municipalizzata dei trasporti pubblici a Cosenza); membro delle Commissioni Regionali di collaudo tecnico ed amministrativo, presidente Commissioni Regionali sui bandi per i finanziamenti per l’Edilizia sociale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER