Gioca a calcetto e si accascia, muore a 53 anni Adriano Posa

Carlomagno Jeep Renegade Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
Adriano Posa
Il Dottor Adriano Posa in una foto di qualche tempo (Fb)

Nuovo dramma nei campi di calcetto a Cosenza. Un uomo di 53 anni, Adriano Posa, di professione commercialista, è morto in serata mentre stava disputando una partitella tra amici in un campetto al coperto nel secondo tronco di viale Parco, di fronte l’edicola (200 metri dopo Federico).

La tragedia è avvenuta intorno alle 20, quando sul prato sintetico, l’uomo si è improvvisamente sentito male accasciandosi sul terreno di gioco, probabilmente colto da un infarto fulminante.

Gli amici hanno subito tentato di rianimarlo chiamando nel frattempo i soccorritori del 118 che, giunti sul posto, hanno tentato disperatamente di salvargli la vita ma purtroppo senza successo: era già deceduto. Sul posto sono giunte anche le volanti della Polizia di Stato.

Strazio tra parenti e amici che hanno appreso la notizia in pochi minuti. Adriano era un valido e stimato professionista, molto conosciuto nella sua Cosenza.

Adriano Posa
Il Dottor Adriano Posa

Amante degli animali e grande appassionato di calcio, da giovane Posa aveva militato in formazioni calcistiche di livello come Morrone, Popiliana e altri club giocando tornei nel “glorioso” stadio dove c’è oggi il parco Morrone, in via Misasi.

Tifoso del Cosenza Calcio e del Milan, era solito fare partitelle tra amici. Adriano Posa, che a maggio avrebbe compiuto 54 anni, lascia la moglie Patrizia e una figlia. Quella di stasera è l’ennesimo caso di morte sui campetti di calcetto in città.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb