Vendono “pacchi” online, denunciati dai Carabinieri di Rende


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

truffa-onlineE’ di 4 denunce il bilancio di alcune operazioni svolte durante il controllo del territorio da parte della compagnia dei Carabinieri di Rende.

I militari della Stazione di San Fili hanno denunciato, a San Vincenzo La Costa, due persone di 43 e 45 anni per sottrazione e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro amministrativo.

In due distinti interventi, i carabinieri hanno accertato che i due smontavano parti meccaniche, elettriche e di carrozzeria dei propri mezzi, una Mercedes 190 e un Iveco Daily, affidategli in custodia a seguito di sequestro amministrativo, il primo ai fini della confisca, il secondo per mancanza di copertura amministrativa.

I militari di Rose, in due diverse attività, hanno denunciato un 38enne e un 44 enne per truffa online. I carabinieri hanno appurato che il primo aveva pubblicato su un sito internet l’annuncio di vendita di una “Moto agricola” e successivamente, dopo aver ricevuto l’importo di 1.800 euro dall’ignaro acquirente, un 50enne di Rose del posto faceva perdere le proprie tracce.

Il 44enne, nato in Germania e residente a Corsano (Lecce), aveva utilizzato lo stesso metodo. In vendita aveva messo uno Smartphone ma dopo aver ricevuto l’importo di 90 euro da un 63enne di Rose, è sparito.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER