Sfascia l’ufficio e picchia i medici che gli negano l’invalidità. Denunciato

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Stazione carabinieri di Acri
Stazione carabinieri di Acri

Gli hanno revocato l’indennità di accompagnamento dopo una visita collegiale e così si è arrabbiato al punto da sfasciare con le stampelle gli uffici della Commissione medica e aggredire con le stesse i medici che gli hanno negato il riconoscimento.

E’ successo ad Acri (Cs), dove un cosentino di 46 anni, è stato denunciato dai Carabinieri della locale stazione per lesioni personali aggravate, violenza o minaccia a un pubblico ufficiale o incaricato di un pubblico servizio, danneggiamento aggravato di cose esistenti in uffici pubblici e, in ultimo, per interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di pubblica necessità.

I militari hanno accertato che l’uomo, in data 31 ottobre 2016, sottoposto a visita medico collegiale presso la commissione medico legale del posto a seguito di revoca del riconoscimento dell’indennità di accompagnamento, mediante l’utilizzo delle stampelle, avrebbe danneggiato gli arredi di proprietà dell’Asp di Cosenza aggredendo i componenti della commissione. A seguito dell’aggressione uno dei sanitari ha riportato traumi al volto e alla mano sinistra giudicati guaribili in 10 giorni.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM