6 scosse nel Basso Tirreno Cosentino, magnitudo massima: 3.5

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

terremoto-basso-tirrenoSequenza sismica rilevante nel Basso Tirreno calabrese. Sei le scosse di terremoto registrate giovedì 9 marzo a largo delle coste tra il Cosentino e il Lametino.

Gli eventi sono stati localizzati dal sistema sismico dell’istituto di geofisica e vulcanologia, a 28 chilometri di profondità in mare aperto e a una distanza di 75 chilometri da Lamezia Terme e Cosenza. I centri abitati più vicini sono Amantea, Campora San Giovanni (Cs), Falerna e Lamezia Terme (Cz). Nel raggio della propagazione sismica interessata anche Tropea, nel promontorio vibonese.

In ordine sono questi i terremoto registrati dall’Ingv: una scossa magnitudo 3.5 (la più forte), è stata registrata stanotte alle 4.50. Nella stessa area, alle 7.55 di stamattina è stato registrato un evento più lieve, di magnitudo 2.2 a una profondità di 29 chilometri.

Nel pomeriggio, invece, alle 18.13 una di magnitudo 2.7 mentre alle 18.21 un’altra di magnitudo 3.3. Ne sono seguite a distanza ravvicinata altre due di magnitudo 2.3. Mercoledì, nella stessa zona si è verificato un evento di 2.5. Non si sono verificati danni a cose o persone. Negli ultimi trenta giorni sono decine le scosse che hanno interessato il basso tirreno.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM