Perde tutto al centro scommesse e simula rapina, denunciato

Carlomagno Jeep agosto 18
Lascia il figlio in auto al gelo per giocare alle slot. Arrestato calabrese
Archivio

Ha “perso” la fede nuziale, 400 euro ed un orologio giocando con le slot machine e scommettendo su incontri di calcio e per non raccontarlo alla moglie ha simulato una rapina ma è stato denunciato per simulazione di reato.

L’uomo, un napoletano 34 anni, residente a Rende, si è presentato ai carabinieri della locale stazione denunciando di essere stato vittima di una rapina compiuta da parte di due individui a bordo di un motociclo, con il volto travisato da caschi, di cui uno armato di pistola e gli avrebbero asportato i suoi beni.

I successivi accertamenti, però, hanno portato i carabinieri ad accertare che l’uomo aveva inscenato la rapina per nascondere alla moglie la perdita del denaro, della fede e dell’orologio giocando in una sala scommesse di Cosenza.