Cosenza, Valentino Amendola accoltella la madre alla gola: grave


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Via Lucania 5 a Cosenza dove Valentino Amendola ha accoltellato la madre alla gola
Via Lucania 5 a Cosenza dove Valentino Amendola ha accoltellato la madre alla gola

Un uomo di 37 anni, Valentino Amendola, ha accoltellato alla gola la madre Elisa Amendola, 61enne, al culmine di una lite. Il fatto è successo nella notte. L’uomo, con precedenti, è stato bloccato dalla polizia e condotto in Questura a Cosenza dove è stato arrestato per tentato omicidio.

La donna è stata portata in ospedale dove è stata sottoposta ad intervento chirurgico. Adesso è ricoverata nel reparto di rianimazione. Le sue condizioni sono gravissime. L’aggressione è accaduta nell’appartamento dove i due vivono nel centro di Cosenza, in via Lucania 5, traversina di via Panebianco.

L’uomo, secondo una prima ricostruzione della polizia, ha avuto un litigio pare per motivi di soldi con la madre e l’ha picchiata. Poi ha preso un coltello ed ha sferrato un fendente che ha raggiunto la donna alla gola. Quindi è andato a casa di un parente che abita vicino raccontando tutto.

E’ stato il parente a chiamare la polizia e ad avvertire il 118. Una volta portato in questura Valentino Amendola, con guai giudiziari per una rapina, non ha detto niente. Secondo quanto ha riferito, negli ultimi tempi i litigi tra l’uomo, disoccupato, e la madre casalinga erano sempre più frequenti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM